News

Home » News » Milano » LAVORARE A MILANO MENTRE SI STUDIA ALL’UNIVERSITÀ

LAVORARE A MILANO MENTRE SI STUDIA ALL’UNIVERSITÀ

Set 15, 2021 | Milano

Lavorare e studiare a Milano può raddoppiare l’impegno e la fatica del fuori sede ma… a ben vedere, a raddoppiare sarà anche la soddisfazione di costruirsi una propria piena indipendenza, coniugando il piacere della formazione universitaria a quello dell’autonomia economica.

Milano è d’altronde una città ricca di opportunità per chi vuole muovere i primi passi nel mondo del lavoro e, dunque, è proprio da qui che potrebbe cominciare la tua prossima carriera.

Ma è possibile lavorare mentre si studia all’Università? E cosa dovresti sapere prima di diventare uno studente lavoratore fuori sede?

In questo breve approfondimento abbiamo voluto fare il punto su questo tema, nella speranza di condividere alcuni consigli che potrai trovare utili nel momento in cui chiuderai la valigia per dirigerti a Milano!

E’ possibile lavorare mentre si studia all’Università?

Per prima cosa, rammentiamo come sia ben possibile lavorare mentre si studia all’Università. Non ci sono infatti delle preclusioni specifiche che ti impediscano di vivere la tua doppia condizione di studente e lavoratore fuori sede. Semmai, potresti avere qualche difficoltà a conciliare la presenza in aula con i ritmi di lavoro, soprattutto per quei corsi per cui è necessario o opportuno che vi sia una tua partecipazione diretta alle lezioni.

È anche per questo motivo che la maggior parte degli studenti fuori sede a Milano cerca dei lavori che permettano loro di avere buona parte della giornata libera (si pensi al personale di servizio in bar e ristoranti, e così via).

Quali lavori sono indicati per studenti universitari a Milano?

La conclusione del precedente paragrafo ci permette di approfondire quali siano i lavori maggiormente indicati per gli studenti universitari a Milano.

Sebbene non vi siano delle rigide regole in tal senso, riteniamo che un buon compromesso possa essere ottenuto attraverso il settore della ristorazione, che durante gli orari non interessati dalle lezioni (serali, weekend) richiede una maggiore presenza di personale. Ancora, potrebbe essere utile valutare dei lavori a provvigione, come gli agenti e i rappresentanti di commercio e, in generale, quei lavori che richiedono un’attività di mediazione da gestirsi in maniera autonoma, nei momenti di libertà.

Naturalmente, niente vieta allo studente di spingere le proprie ambizioni un po’ più in là, e scegliere un lavoro che sia in linea con il proprio percorso di studi: pensa alla possibilità di fare da apprendista in qualche studio professionale, oppure metterti a disposizione degli studenti più giovani per delle ripetizioni e delle consulenze in materia.

Lavorare part-time a Milano

Se vuoi ricoprire la doppia figura di studente e lavoratore, è molto probabile che opterai per un ruolo part-time, piuttosto che per un full-time.

Lavorare part-time a Milano significa infatti riservarsi la giusta disponibilità di tempo per lo studio e per la frequenza delle lezioni all’Università, che ti sarebbe preclusa, invece, con un lavoro full-time.

Lavori stagionali a Milano

Anche se quando si parla di lavori stagionali si pensa sempre alle località di vacanza al mare o in montagna, in realtà anche una metropoli come Milano può garantire la disponibilità di importanti lavori stagionali, legati ai maggiori flussi turistici che si concentrano laddove vi siano alcuni eventi specifici di calendario (si pensi alle settimane della Moda, al Natale, e così via).

Proporsi per un lavoro stagionale può essere una utile soluzione per entrare nel mondo del lavoro per periodi molto delimitati dell’anno, senza pregiudicare la frequenza delle lezioni all’Università, considerato che molti lavori stagionali coincidono proprio con la pausa delle sessioni di formazione negli Atenei.

Lavorare la sera a Milano

Come abbiamo già accennato non troppe righe fa, una delle “tradizionali” soluzioni degli studenti fuori sede che desiderano conquistarsi un po’ di autonomia economica è quella di trovare impiego in uno dei tantissimi locali che arricchiscono la città di divertimento e opportunità di svago e relax.

Si tratta di norma di lavori part-time serali in pub, ristoranti, bar e altri locali in cui vengono serviti aperitivi, apericene, cene e altre forme di ristorazione. Trovarne uno che possa fare al caso proprio non è affatto difficile, come dimostrano i tanti annunci di lavoro sui siti specializzati.

Lavori digitali da fare a casa

Negli ultimi anni è diventata sempre più ampia la quota di studenti fuori sede a Milano che riescono a costruirsi uno stipendio attraverso un lavoro digitale da fare da casa.

Anche in questo caso l’elenco delle alternative è davvero vario. Si pensi ai traduttori e a chi svolge ripetizioni online, agli articolisti e ai venditori online.

Le tipologie contrattuali da valutare per lavorare durante l’Università

Quando si vuole lavorare durante gli studi universitari, tutto è possibile e, dunque, niente ti vieta di avviare un rapporto di lavoro full-time. Considerato però che può essere molto difficile studiare e lavorare per l’intero percorso di formazione universitaria, ti consigliamo di valutare tipologie di contratti che ti diano sufficiente flessibilità, al fine di ritagliarti delle ore di studio durante la settimana e frequentare senza problemi le sessioni di esame.

Per queste ragioni, le opzioni più pratiche per lavorare e studiare sono quelle dei contratti part-time, dei full-time stagionali e dei tirocini.

Coordinare Frequenza lezioni e lavoro

Coordinare la frequenza delle lezioni e il lavoro è uno dei grandi ostacoli che impediscono a tantissimi studenti fuori sede a Milano di poter avviare con successo una propria attività lavorativa.

Tuttavia, il fatto che si tratti di un ostacolo… non significa che non sia possa comunque sormontare!

È di fatti fondamentale stabilire in anticipo delle formule contrattuali convenienti e flessibili che, come già abbiamo avuto modo di rammentare qualche riga fa, ti diano l’opportunità di ritagliarti del tempo utile per lo studio e per gli esami.

Fatto ciò, creati un’agenda nella quale indicare quanta parte del giorno dedicare allo studio, quanta dedicare al lavoro e, naturalmente, quanta riservare allo svago: un po’ di relax ci vuole, anche per non arrivare troppo stanco agli impegni formativi e professionali.

Ottimizzare il tempo per studiare con efficacia

Il miglior modo per ottimizzare il tempo per studiare con efficacia è certamente quello di creare una routine quotidiana. Cerca cioè di pianificare con consapevolezza e sostenibilità le ore da dedicare allo studio e quelle da dedicare al lavoro, evitando i picchi di intensità.

Ricorda infatti che per preparare con successo un esame non è necessario fare “maratone”, ma è molto meglio cercare di creare un percorso graduale nel tempo, che nell’arco di qualche mese possa portarti alla preparazione dell’esame senza subire eccessive pressioni.

Il segreto per ottimizzare il tempo per studiare con efficacia anche se stai studiando è, d’altronde, tutto qui: la pianificazione!

Lascia spazio al benessere fisico

Come abbiamo sottolineato non troppe righe fa, non puoi vivere di solo studio & lavoro. Lascia pertanto sempre a disposizione un po’ di tempo per il benessere fisico (palestra, sport con gli amici, ecc.) e per il relax.

In questo modo avrai l’opportunità di ricaricare le energie quando necessario, e dare sfogo a stress e tensioni che si accumuleranno naturalmente durante il tuo percorso da studente lavoratore fuori sede.

Conclusioni

Speriamo che questi brevi spunti ti siano stati utili per prepararti adeguatamente alla tua prossima vita da studente lavoratore a Milano.

Se vuoi saperne di più su cosa ti aspetta nella tua vita da studente a Milano, ti invitiamo altresì a leggere la nostra guida su come e dove fare la spesa a Milano e i nostri 7 consigli per vivere da soli a Milano.

LAVORARE A MILANO MENTRE SI STUDIA ALL’UNIVERSITÀ

Lavorare e studiare a Milano può raddoppiare l’impegno e la fatica del fuori sede ma… a ben vedere, a raddoppiare sarà...

AGEVOLAZIONI ABBONAMENTO ATM MILANO UNDER 26

L’abbonamento ATM Milano per under 26 consente ai più giovani di poter fruire del servizio di trasporto pubblico...

Come e dove fare la spesa a Milano quando sei uno studente

Il costo della spesa è una delle voci più pesanti nel budget di uno studente fuori sede. Ma come e dove fare la spesa...

FHS IMPACT INVESTING: ANALISI E PROSPETTIVE DEL SETTORE

L’impact investing è un ambito di investimento consistente nell’impiego di capitali finalizzati a favorire la...

ABBONAMENTO ATM PER STUDENTI A MILANO

Uno dei modi più semplici per spostarsi a Milano è quello di utilizzare i mezzi pubblici dell’ATM, l’Azienda Trasporti...

SCUOLE MBA (MASTER BUSINESS ADMINISTRATION): COSA SONO

Se hai avuto modo di approfondire le opportunità di formazione post-laurea, è molto probabile che ti sia imbattuto nel...

Contattaci

+39 02 45377590

  • GG slash MM slash AAAA
    Desidero ricevere informazioni periodiche sui servizi.
    Inserendo i tuoi dati e inviando la tua richiesta accetti l'informativa sulla privacy relativa al nostro sito web

Domande frequenti 

Prenotazione

Posso fare un sopralluogo?

Si, chiama in reception o manda una mail a info@in-domus.it per concordare un sopralluogo.

Tipologia dei contratti?

I contratti standard sono da 6 o 11 mesi o 5 mesi nel caso del secondo semestre. Si può concordare per contratti diversi previa disponibilità.

Basta compilare il form per finalizzare la mia prenotazione?

No, la compilazione del form serve per sapere se la soluzione abitativa da te preferita è disponibile.
In tempi brevi riceverai il contratto e le modalità di completamento della prenotazione.
Solo sottoscrivendo il contratto e pagando quanto previsto la prenotazione sarà vincolante per te, sarà vincolante per In-Domus una volta che la stessa avrà confermato la prenotazione per iscritto

Check-in

Cosa devo portare al mio arrivo?

Un documento di identità valido

Dove devo andare al mio arrivo check-in?

Ti devi recare alla reception per la registrazione (15.00 – 22.00 altrimenti su richiesta possiamo gestire altri orari)

Check-out?

Entro le 10.00 dell’ultimo giorno di contratto

Pagamenti

Quando devo pagare?

Alla prenotazione va pagato il deposito cauzionale e la prima rata di canone indicati sulla domanda di assegnazione alloggio. I pagamenti dei canoni successivi devono essere effettuati entro le date di scadenza indicate nella domanda di assegnazione alloggio.

Quando posso riavere il deposito cauzionale?

Il deposito, al netto di eventuali somme dovute a qualsiasi titolo a In-Domus sarà restituito all’Assegnatario entro 30 (trenta) giorni dal check-out, esclusivamente tramite bonifico bancario.

Cancellazione

Come funziona il recesso anticipato?

In caso di recesso anticipato dovrai presentare a In-Domus comunicazione. Tale comunicazione deve avvenire per iscritto, a mezzo mail all’indirizzo amministrazione@in-domus.it, e deve riportare la data prevista di check-out. In ogni caso, devi garantire ad In-Domus almeno 30 giorni di preavviso per il recesso, e dovrai comunque riconoscere a In-Domus, oltre a quanto contrattualmente previsto per la durata del periodo di preavviso, un corrispettivo corrispondente a due mensilità, fermo il limite di quanto complessivamente dovuto per l’intero periodo di durata del Contratto.

Cosa è incluso?

Cosa è incluso nella mia tariffa?

La tariffa “all inclusive” comprende un posto letto in una stanza o appartamento arredato e corredato, tutte le utenze, e settimanalmente pulizie e cambio biancheria da bagno e da letto.

Libero accesso alle sale comuni per studiare, cucinare e rilassarsi, una palestra attrezzata e Wi-fi di ultima generazione, utilizzo lavanderia a gettoni.

È incluso il Wi-Fi?

Si, la connessione Wi-fi di ultima generazione è inclusa in tutta la struttura.

È inclusa la tv?

Si, la Tv è presente nelle sale comuni.

La Tv in camera è presente in In-Domus Olympia e permette di vedere i canali in chiaro.

È incluso il kit della cucina?

Solo negli appartamenti (unità abitativa con cucina) è incluso un kit cucina, chi alloggia nelle stanze ha a disposizione un locker in zona cucina per riporre le proprie stoviglie.

È incluso un frigorifero nella mia stanza?

Si, in ogni stanza è presente un frigorifero, altri frigoriferi/freezer sono situati nelle cucine comuni.

Sono incluse lenzuola e asciugamani?

Si, le lenzuola e gli asciugamani vengono cambiati una volta a settimana, si può richiedere una maggiore frequenza a pagamento.

È incluso l’utilizzo della palestra?

Si, l’area fitness è utilizzabile tutto il giorno ad eccezione della fascia notturna come indicato in reception.

È incluso l’utilizzo della sala musica?

Sì, è utilizzabile su prenotazione.

È incluso l’utilizzo delle cucine comuni?

Si, è incluso l’utilizzo delle cucine comuni e delle salette scaldavivande.

È incluso l’utilizzo delle sale studio?

Si, è incluso l’utilizzo delle sale studio.

È inclusa la lavanderia?

Sono presenti lavatrici e asciugatrici utilizzabili a gettoni.

Ospiti

Posso avere ospiti per la notte?

Previa richiesta alla mail info@in-domus.it e in base alle disponibilità e alla tariffa vigente nel giorno specifico.

Posso far accedere ospiti al Campus?

Ogni residente ha diritto, previa registrazione in reception, a portare due ospiti al giorno che potranno rimanere dalle 8.00 alle 00.00

Possono soggiornare i miei genitori?

Previa disponibilità i genitori possono soggiornare in In-Domus a una tariffa agevolata.

Generali

Posso non essere uno studente per vivere qui?

Si, In-Domus riserva un limitato numero di disponibilità a favore di non studenti.

Posso prenotare se sono minorenne?

Si, è possibile soggiornare previa autorizzazione di soggiorno e scarico di responsabilità da parte del genitore/ tutore legale del minore.

Posso portare animali?

No, non è possibile portare animali all’interno di In-Domus.

Sono disponibili food & drink nelle strutture?

Sono presenti all’interno delle strutture delle vending machine di snack, bibite e bevande calde.

Posso subaffittare la mia stanza?

No, non è possibile.

Posso scegliere il mio coinquilino?

Puoi indicare le tue preferenze che verranno valutate in base alla disponibilità. Faremo il possibile per accontentarti.

Posso scegliere in quale piano vivere?

Puoi indicare le tue preferenze che verranno valutate in base alla disponibilità.
Per alcune soluzione di scelta del piano o particolari esposizioni possono prevedere elementi tariffari aggiuntivi.

Posso dare una festa?

Si, nel rispetto degli orari e della quiete delle residenze (alle 00.00 tutti gli ospiti esterni devono lasciare il Campus).
È necessario avvisare la reception e in caso di partecipazione superiore a 30 persone verrà attivata una guardia a costo orario a carico dell’ospite che organizza la festa.

Posso personalizzare la mia stanza?

Si, senza recare danno permanente a muri e mobili. La stanza deve essere ripristinata come trovata al momento del check-in, altrimenti si può incorrere in un addebito.

Posso rimanere nella mia stanza durante le festività Natale, Pasqua…?

Si, puoi rimanere nella tua stanza per tutto il tempo del tuo contratto.

Cosa devo fare se qualcosa non funziona nel mio alloggio?

Utilizzando l’APP In-Domus puoi richiedere la manutenzione, allegare la foto del problema e monitorare la risoluzione.

Posso ricevere posta e pacchi?

Si, puoi facilmente ritirare i tuoi pacchi presso la reception.

Dove posso fumare?

È severamente vietato fumare in tutti gli spazi In-Domus. I trasgressori incorreranno nelle sanzioni previste dalla legge italiana e dal regolamento di In-Domus vedi Hand-book.
La violazione reiterata di questa regola potrà portare all’espulsione dai campus.

Cosa succede in caso di danneggiamenti e ammanchi?

Eventuali danni ed ammanchi causati dall’ospite dovranno essere dallo stesso rimborsati sulla base dell’apposito elenco prezzi predisposto da In-Domus riportato nell’Handbook. Nei casi di danni ed ammanchi non indicati nell’elenco prezzi, l’ospite responsabile sarà tenuto a rimborsare il costo della riparazione, ovvero, nel caso in cui la riparazione non sia possibile o sia antieconomica, il prezzo di sostituzione del bene danneggiato o mancante.