News

Home » News » Milan » PREPARARE UN ESAME UNIVERSITARIO VIVENDO DA SOLI

PREPARARE UN ESAME UNIVERSITARIO VIVENDO DA SOLI

Ott 24, 2021 | Milano

Preparare un esame universitario vivendo da soli è davvero così difficile come qualcuno sostiene?

Può esserlo, soprattutto se si è studenti fuori sede e si deve trascorrere una parte non marginale della giornata ad occuparsi della gestione della spesa e dell’alloggio.

In realtà, molto dipende da come ci si organizza: con la corretta pianificazione è infatti possibile vivere da soli a Milano da studente universitario fuori sede, senza che la preparazione dell’esame diventi un incubo.

Ecco qualche pratico consiglio in materia!

Quanto tempo prima è corretto prepararsi per gli esami?

Uno dei motivi che impedisce a molti studenti di rimanere in linea con il programma degli esami è l’incapacità di destinare alla preparazione dell’esame il tempo necessario. La rincorsa allo studio dell’ultimo minuto è piuttosto diffusa e costituisce un malus dal quale gli studenti dovrebbero tenersi a distanza.

In linea di massima, è corretto prepararsi per gli esami man mano che proseguono le lezioni, dedicando del tempo allo studio ogni giorno, per evitare di dover fare i salti mortali a ridosso della sessione d’esame.

In questo modo la tua formazione sarà sicuramente più solida e avrai tutto il tempo di effettuare gli opportuni approfondimenti prima che sia troppo tardi.

Inizia tutto in aula: sfrutta le lezioni e crea appunti

Uno dei consigli migliori da seguire è quello di iniziare a studiare mentre ci si trova in aula. Sfrutta pertanto le lezioni quale momento essenziale di approfondimento, scrivendo appunti chiari e coerenti con il tuo metodo di studio.

Una volta tornato nel tuo appartamento, rivedili e aggiungi eventuali note, sottolineando i collegamenti con gli appunti precedenti: i benefici di queste semplici abitudini non tarderanno ad arrivare.

Prima di iniziare rivedi tutto il programma 

Prima ancora di iniziare a preparare l’esame è molto utile leggere il programma del docente, la bibliografia e tutto il materiale didattico che ti è stato consigliato di approfondire.

In questo modo avrai un’efficace visione d’insieme di ciò che ti attende, da sfruttare per comprendere come impostare lo studio con maggiore concretezza.

Come prepararsi all’esame

Fin qui, alcuni spunti preliminari che tutti gli studenti dovrebbero conoscere: una sorta di base di lavoro su cui potrai poi generare il tuo programma personalizzato. Ma come prepararsi all’esame?

Costruisci il piano di lavoro giornaliero

Se hai letto con attenzione le scorse righe, allora dovresti sapere che uno dei punti fondamentali della corretta preparazione all’esame è quello della lettura anticipata di tutto il programma, proprio per capire quel che ti attende.

Ebbene, ora che hai una panoramica degli impegni previsti, usa un foglio di calcolo (o un altro strumento che ritieni ti possa essere utile e pratico da utilizzare) per dividere lo studio in passaggi da seguire, al fine di tracciare un percorso verso l’esame, compatibile con le tempistiche che hai a disposizione.

Eliminare tutte le distrazioni

Prima di cominciare il tuo programma, cerca di eliminare tutte le distrazioni. Organizza il tuo angolo di studio in maniera tale da non cadere in tentazione dinanzi a tv, social network e altri elementi di disturbo.

Ricorda che è molto meglio riservarsi 30 minuti di studio fortemente focalizzato, piuttosto che 2 ore svolte in maniera superficiale, costantemente interrotto dalle notifiche di Facebook o dalla lettura dei messaggi su WhatsApp!

Crea degli obiettivi da raggiungere ogni giorno

Se un esame ti sembra troppo grande e troppo difficile da affrontare, prova a suddividerlo in tanti piccoli obiettivi da raggiungere ogni settimana.

Per esempio, se il libro su cui devi preparare l’esame è un voluminoso tomo di 20 capitoli, prova a prendere l’impegno di studiarne 2 alla settimana per 10 settimane.

Applicare la teoria ed esercitazioni

Un modo molto efficace per poter comprendere meglio i concetti appresi è quello di creare delle connessioni con dei casi pratici.

Per ogni elemento puramente teorico che hai letto sui libri, o hai sentito a lezione, prova sempre a fare degli esempi che possano permetterti di trovare una pratica applicazione.

Scrivere riassunti

Sintetizzare quanto studiato in brevi riassunti ti permetterà di ricordare meglio i concetti da esprimere.

Nel far ciò, ricorda di evidenziare le parole chiave del testo e di creare sempre dei collegamenti.

Cosa fare prima dell’esame

Se hai seguito le indicazioni di cui sopra dovresti essere in grado di arrivare pronto al momento della verità. Prima, però, potrebbe comunque essere opportuno eseguire qualche altra verifica.

Ripassare e ripetere più volte al giorno

Una volta terminato, non devi far altro che suggellare il tuo apprendimento con dei ripassi e delle ripetizioni.

Se non hai nessuno che può interrogarti, puoi scrivere su un foglio le domande che potrebbero esserti fatte all’esame (o quelle degli esami precedenti) ed estrarle a caso per fare una verifica delle tue conoscenze.

Concentrarsi su quello che non si sa bene

Molti studenti cadono nella tentazione di compiacersi del proprio livello di preparazione ripassando e ripetendo quello che già sanno.

Ebbene, dovresti fare esattamente il contrario: concentrare i tuoi sforzi sulle parti lacunose.

Fare simulazioni sotto cronometro

Gli esami di norma durano molto meno di quanto ci si possa immaginare. Questo vale sia per il tempo che si ha nel momento in cui si realizza una prova scritta, sia per le risposte che si danno durante la prova orale.

Prova pertanto a fare delle simulazioni con il cronometro: ti aiuteranno ad abituarti al ritmo dell’esame.

Conclusioni

Speriamo che queste brevi indicazioni possano esserti utili per preparare al meglio il tuo prossimo esame. Ricorda di non sottovalutare l’importanza di studiare (anche) in gruppo, soprattutto nel momento in cui dovrai finalizzare e perfezionare alcuni aspetti della tua performance.

Gestione del tempo per studenti fuori sede

gestione-del-tempo-per-studenti-fuori-sede-a-milano

TECNICHE DI STUDIO PER STUDENTI FUORI SEDE A MILANO

Quando si indossano i panni dello studente fuori sede a Milano può essere molto difficile organizzare con...

STUDENTI NOMADI DIGITALI A MILANO

Sono sempre di più gli studenti che desiderano diventare dei nomadi digitali e, in questo contesto, vedono Milano come...

STUDENTI FUORI SEDE MILANO E FESTIVITÀ

Quando si è studenti, la pianificazione delle festività costituisce un elemento ricorrente nella gestione del proprio...

DECLUTTERING DIGITALE QUANDO SI VIVE DA SOLI A MILANO

Hai mai sentito parlare di decluttering digitale? Sai in che modo questo può apportare beneficio alle tue prestazioni...

ACCETTARE IL VOTO ALL’UNIVERSITÀ QUANDO SEI UNO STUDENTE FUORI SEDE

Accettare un voto sotto le aspettative o rifiutarlo e ripreparare l’esame per la prossima sessione? Questo è l’arduo...

Contattaci

+39 02 45377590

  • GG slash MM slash AAAA
    Desidero ricevere informazioni periodiche sui servizi.
    Inserendo i tuoi dati e inviando la tua richiesta accetti l'informativa sulla privacy relativa al nostro sito web

Domande frequenti 

Prenotazione

Posso fare un sopralluogo?

Si, chiama in reception o manda una mail a info@in-domus.it per concordare un sopralluogo.

Tipologia dei contratti?

I contratti standard sono da 6 o 11 mesi o 5 mesi nel caso del secondo semestre. Si può concordare per contratti diversi previa disponibilità.

Basta compilare il form per finalizzare la mia prenotazione?

No, la compilazione del form serve per sapere se la soluzione abitativa da te preferita è disponibile.
In tempi brevi riceverai il contratto e le modalità di completamento della prenotazione.
Solo sottoscrivendo il contratto e pagando quanto previsto la prenotazione sarà vincolante per te, sarà vincolante per In-Domus una volta che la stessa avrà confermato la prenotazione per iscritto

Check-in

Cosa devo portare al mio arrivo?

Un documento di identità valido

Dove devo andare al mio arrivo check-in?

Ti devi recare alla reception per la registrazione (15.00 – 22.00 altrimenti su richiesta possiamo gestire altri orari)

Check-out?

Entro le 10.00 dell’ultimo giorno di contratto

Pagamenti

Quando devo pagare?

Alla prenotazione va pagato il deposito cauzionale e la prima rata di canone indicati sulla domanda di assegnazione alloggio. I pagamenti dei canoni successivi devono essere effettuati entro le date di scadenza indicate nella domanda di assegnazione alloggio.

Quando posso riavere il deposito cauzionale?

Il deposito, al netto di eventuali somme dovute a qualsiasi titolo a In-Domus sarà restituito all’Assegnatario entro 30 (trenta) giorni dal check-out, esclusivamente tramite bonifico bancario.

Cancellazione

Come funziona il recesso anticipato?

In caso di recesso anticipato dovrai presentare a In-Domus comunicazione. Tale comunicazione deve avvenire per iscritto, a mezzo mail all’indirizzo amministrazione@in-domus.it, e deve riportare la data prevista di check-out. In ogni caso, devi garantire ad In-Domus almeno 30 giorni di preavviso per il recesso, e dovrai comunque riconoscere a In-Domus, oltre a quanto contrattualmente previsto per la durata del periodo di preavviso, un corrispettivo corrispondente a due mensilità, fermo il limite di quanto complessivamente dovuto per l’intero periodo di durata del Contratto.

Cosa è incluso?

Cosa è incluso nella mia tariffa?

La tariffa “all inclusive” comprende un posto letto in una stanza o appartamento arredato e corredato, tutte le utenze, e settimanalmente pulizie e cambio biancheria da bagno e da letto.

Libero accesso alle sale comuni per studiare, cucinare e rilassarsi, una palestra attrezzata e Wi-fi di ultima generazione, utilizzo lavanderia a gettoni.

È incluso il Wi-Fi?

Si, la connessione Wi-fi di ultima generazione è inclusa in tutta la struttura.

È inclusa la tv?

Si, la Tv è presente nelle sale comuni.

La Tv in camera è presente in In-Domus Olympia e permette di vedere i canali in chiaro.

È incluso il kit della cucina?

Solo negli appartamenti (unità abitativa con cucina) è incluso un kit cucina, chi alloggia nelle stanze ha a disposizione un locker in zona cucina per riporre le proprie stoviglie.

È incluso un frigorifero nella mia stanza?

Si, in ogni stanza è presente un frigorifero, altri frigoriferi/freezer sono situati nelle cucine comuni.

Sono incluse lenzuola e asciugamani?

Si, le lenzuola e gli asciugamani vengono cambiati una volta a settimana, si può richiedere una maggiore frequenza a pagamento.

È incluso l’utilizzo della palestra?

Si, l’area fitness è utilizzabile tutto il giorno ad eccezione della fascia notturna come indicato in reception.

È incluso l’utilizzo della sala musica?

Sì, è utilizzabile su prenotazione.

È incluso l’utilizzo delle cucine comuni?

Si, è incluso l’utilizzo delle cucine comuni e delle salette scaldavivande.

È incluso l’utilizzo delle sale studio?

Si, è incluso l’utilizzo delle sale studio.

È inclusa la lavanderia?

Sono presenti lavatrici e asciugatrici utilizzabili a gettoni.

Ospiti

Posso avere ospiti per la notte?

Previa richiesta alla mail info@in-domus.it e in base alle disponibilità e alla tariffa vigente nel giorno specifico.

Posso far accedere ospiti al Campus?

Ogni residente ha diritto, previa registrazione in reception, a portare due ospiti al giorno che potranno rimanere dalle 8.00 alle 00.00

Possono soggiornare i miei genitori?

Previa disponibilità i genitori possono soggiornare in In-Domus a una tariffa agevolata.

Generali

Posso non essere uno studente per vivere qui?

Si, In-Domus riserva un limitato numero di disponibilità a favore di non studenti.

Posso prenotare se sono minorenne?

Si, è possibile soggiornare previa autorizzazione di soggiorno e scarico di responsabilità da parte del genitore/ tutore legale del minore.

Posso portare animali?

No, non è possibile portare animali all’interno di In-Domus.

Sono disponibili food & drink nelle strutture?

Sono presenti all’interno delle strutture delle vending machine di snack, bibite e bevande calde.

Posso subaffittare la mia stanza?

No, non è possibile.

Posso scegliere il mio coinquilino?

Puoi indicare le tue preferenze che verranno valutate in base alla disponibilità. Faremo il possibile per accontentarti.

Posso scegliere in quale piano vivere?

Puoi indicare le tue preferenze che verranno valutate in base alla disponibilità.
Per alcune soluzione di scelta del piano o particolari esposizioni possono prevedere elementi tariffari aggiuntivi.

Posso dare una festa?

Si, nel rispetto degli orari e della quiete delle residenze (alle 00.00 tutti gli ospiti esterni devono lasciare il Campus).
È necessario avvisare la reception e in caso di partecipazione superiore a 30 persone verrà attivata una guardia a costo orario a carico dell’ospite che organizza la festa.

Posso personalizzare la mia stanza?

Si, senza recare danno permanente a muri e mobili. La stanza deve essere ripristinata come trovata al momento del check-in, altrimenti si può incorrere in un addebito.

Posso rimanere nella mia stanza durante le festività Natale, Pasqua…?

Si, puoi rimanere nella tua stanza per tutto il tempo del tuo contratto.

Cosa devo fare se qualcosa non funziona nel mio alloggio?

Utilizzando l’APP In-Domus puoi richiedere la manutenzione, allegare la foto del problema e monitorare la risoluzione.

Posso ricevere posta e pacchi?

Si, puoi facilmente ritirare i tuoi pacchi presso la reception.

Dove posso fumare?

È severamente vietato fumare in tutti gli spazi In-Domus. I trasgressori incorreranno nelle sanzioni previste dalla legge italiana e dal regolamento di In-Domus vedi Hand-book.
La violazione reiterata di questa regola potrà portare all’espulsione dai campus.

Cosa succede in caso di danneggiamenti e ammanchi?

Eventuali danni ed ammanchi causati dall’ospite dovranno essere dallo stesso rimborsati sulla base dell’apposito elenco prezzi predisposto da In-Domus riportato nell’Handbook. Nei casi di danni ed ammanchi non indicati nell’elenco prezzi, l’ospite responsabile sarà tenuto a rimborsare il costo della riparazione, ovvero, nel caso in cui la riparazione non sia possibile o sia antieconomica, il prezzo di sostituzione del bene danneggiato o mancante.